Tag

, ,

In questi mesi, nella blogosfera italiana, sono partite un sacco di adozioni: libri, ebook, film.
L’idea, partita da Gianluca Santini, è quella di parlare di un’opera che ci ha colpito particolarmente, in modo da non farla cadere nell’oblio.

E perché non rubare l’idea a Gianluca non farlo anche per gli autori?

Ci sono un’infinità di scrittori, piccoli e grandi che ci hanno colpito, o trasformato, nel corso degli anni, ma che non sono più alle luci della ribalta.
Perché non parlarne noi?


L’idea è semplice, ed è tutta qui, condensata in alcune regolette facili facili:

Scegliete un autore che vi ha particolarmente colpito, o che, ancora meglio, ha avuto un’influenza determinante nella vostra vita, o di cui, semplicemente, vi piacerebbe molto parlare.
Basta non siate voi stessi, chiaro.

A questo punto, basta un singolo post sul vostro blog dedicato a quell’autore.
Cosa ha fatto, cosa non ha fatto, perché vi piace e perché credete che non debba cadere nell’oblio, magari con un po’ di suggerimenti o link a qualche sua opera.

Una volta che l’avete completato, passate parola.

Per quanto mi riguarda, ho già scelto di chi occuparmi, anche se la scelta non è stata ovvia. C’è stata battaglia tra Michaele Ende, Dino Buzzati e quello che ha vinto. Ende è un autore che ha bisogno di una riscoperta, specie nelle sue opere meno conosciute come Lo Specchio Nello Specchio, e Dino Buzzati è stato uno dei migliori autori fantastici del secolo scorso.

Ma alla fine, ha vinto Sturgeon.

E, guarda caso, ho già pronto l’articolo.

Tra l’altro, assieme all’iniziativa fantascientifica di Angelo, questa può portare a scoprire molti autori degli anni ’40 e ’60 che hanno scritto storie meravigliose, ma sono sempre rimasti di secondo o terzo piano. Insomma, un revival delle cose migliori che ci hanno colpito, da fare assieme, così che se ne scoprano di nuove.

E ora andate e moltiplicatele.


Servizio Adozioni

Adotta un Film! Di Gianluca Santini

Adotta un Ebook! Di Alessandro Girola

Annunci